Il gioco delle tre carte

Marco Malvaldi

image

Dopo aver letto La Briscola in Cinque ed aver scoperto che fa parte di una trilogia, la Trilogia del BarLume, ho deciso di proseguire ed acquistare il secondo libro.
Ritrovo con gran piacere Ampelio, Pilade, Del Tacca del comune, il Rimediotti ed i barristi Tiziana e Massimo. Come nel primo volume questa strano gruppetto si ritrova ad “investigare” su un omicidio…
La storia in se per se non mi ha entusiasmato, ma ciò che mi coinvolge e mi prende di questo Giallo all’italiana è in contesto, troppo spesso dimenticato, e le tipiche espressioni toscane.

Amante della musica barocca, della letteratura classica e delle donne che respirano.

Boia Ofelia, complimenti è veramente un bel maschio.

Guarda, Romualdo, che è una femmina.

Davvero? – E Romualdo si era chinato di nuovo sulla culla, incredulo. Boia, povera bimba.

Tascabile, scorre veloce, si legge tutto di un fiato. Consigliato sotto l’ombrellone su di una spiaggia Toscana….

Voto 6

E voi cari lettori cosa ne pensate?

See you soon